Sedico, 2 dicembre 2018

Valbelluna Basket – Basket Motta: 35 – 52

Valbelluna Basket: Jerman 8, Cogliati, Piazza 8, Quariglio 8, Cini, Relitsky, Ognjanovic, Olivotto, Mezzacasa 6, Savaris 2, Da Rold 4 (all. Bristot)

Basket Motta: Tison 15, Tauro 4, Tamularoi, El Berhadi, Badocco 4, Rossetto 6, Yhihani 17, Mariotto 2, Grassotto, Navarra 4, Modolo, Lozic (all. Pozzan)

Parziali: 4 – 14, 10 – 8, 6 – 16, 15 – 14

Arbitri: De Martin e Brentel

Solita partenza lenta da parte del Valbe che con molti errori in attacco chiude il primo quarto sotto di 10 (4 – 14). Riduce le distanze la squadra di casa che si porta a – 6 a 4’ dalla pausa lunga, sfruttando la sempre ottima difesa ma non valorizzandola adeguatamente in attacco, così il quarto si chiude con gli ospiti avanti di 8 punti (14 – 22).

Al rientro in campo il Valbelluna dimentica nello spogliatoio il gioco di squadra e questo favorisce i forti avversari che si portano a +14 nei primi tre minuti (14 – 28). Solo una grande difesa impedisce il tracollo, tenendo basso il punteggio della prima della classe, ma le iniziative affidate ai singoli e l’assenza del gioco di squadra portano gli avversari all’ultimo intervallo sopra con un rassicurante +18 (20 – 38).

Non c’è storia neanche nell’ultimo quarto che fissa il risultato finale sul 35 a 52 per il Motta Basket.

La difesa sempre grintosa ed efficace del Valbelluna vale a contenere basso il punteggio del pur forte Motta però la scarsa propensione al gioco corale, con pochi tagli, pochi assist e basse percentuali di tiro da tutte le distanze, tiene tuttavia ancor più in basso lo score dei locali.

Un Valbelluna indisciplinato in campo e fuori non è riuscito quasi mai ad accendere il proprio gioco di squadra nella fase offensiva, affidandosi più facilmente ad iniziative estemporanee e dei singoli che non sono state purtroppo mai in grado di mettere in reale difficoltà i ben organizzati avversari che proprio dal proprio gioco corale hanno tratto il principale motivo di superiorità. La più che positiva fase difensiva del Valbelluna ha dato comunque un nuova ed ottima dimostrazione di sé salvo che, stavolta, la caratura degli avversari non la ha fatta bastare per invertire l’inerzia della partita, come era invece accaduto a Vittorio Veneto una settimana fa.

Prossimo incontro in trasferta a Nervesa della Battaglia domenica 9 dicembre alle 11:00.