Motta di Livenza, 10 marzo 2019

Basket Motta – Valbelluna Basket: 55 – 50

Basket Motta: Lamai 16, Tison 22, Tauro 2, Ferrarese, Famularo, El Berdabi 2, Badollo 4, Xhinani 2, Mariotto, Singh, Navarra, Modolo 7 (all. Mariotto)

Valbelluna Basket: Jerman 6, Cogliati , Piazza 20, Illo 11, Cini, Rudatis, Relitsky, Ognjanovic, Olivotto, Mezzacasa 4, Savaris 2, Da Rold 7, (all. Bristot, acc. Quariglio)

Parziali: 14 – 5, 5 – 15, 19 – 14, 17 – 16

Arbitro: Eusebio M.

Partenza a razzo del Motta che si porta sopra di 11 alla fine del primo quarto, dominando in tutti i fondamentali e mettendo in evidenza sopratutto una grande difesa (14 a 5).

Secondo quarto in cui il Valbe meglio: recupera palloni e trova molti spunti personali fino al punto di portarsi sul –1 a 4’ dalla fine del quarto, sul 14 a 13. Un tiro da quasi centrocampo di Piazza sulla sirena permette infine ai bellunesi di mettere avanti la testa per la prima volta dall’inizio della partita ed andare negli spogliatoi sul +1, 19 a 20.

Terzo quarto pieno di errori da una parte e dall’altra. Molta intensità, pochi punti e tanta “lotta” anche se a fine periodo il risultato vede nuovamente avanti i padroni di casa sul 38 a 34.

Durante il quarto ed ultimo periodo il Motta riesce a scavare un piccolo solco e il Valbelluna cerca ripetutamente la rimonta ma invano. Il finale è così fissato sul 55 a 50 per i locali.

Superiore l’aggressività difensiva del Motta che ha fatto vedere un asfissiante pressing a tutto campo per quasi l’intera partita, obbligando spesso i giocatori bellunesi a soluzioni estemporanee, limitandone le penetrazioni e contenendone percentuali e punteggio. Si è trattato di una partita molto fisica e dispendiosa, decisa fondamentalmente dalla superiore fase difensiva del Motta.

L’energia esibita dei padroni di casa ha messo in difficoltà anche il pur forte reparto lunghi degli ospiti, costringendo il Valbe a lasciare più rimbalzi del solito agli avversari che hanno così avuto a disposizione doppi o tripli tentativi di tiro, decisivi per il divario finale.