Belluno, 24 marzo 2019

Valbelluna Basket – Att. Mot. La Torre: 79 – 74

Valbelluna Basket: Faccin, Nicolao, De Pisi 7, Cervati 7, De Zaiacomo 6, Rizzo 14, Feltrin 10, Filippo 2, Fiabane 15, De Martini 4, Campanini 10, Mezzacasa 4 (all. Brandolin)

Att. Mot. La Torre: Giacometti 16, Andolfato 9, Giuffrida 7, Marsh, Simionato 18, Morosin 15, Cosalter 9

Parziali: 15 – 23,  20 – 7, 19 – 22, 25 – 22

Partita iniziata nel peggiore dei modi per il Valbelluna: coach Brandolin è costretto ad abbandonare anzi tempo il campo di gioco già nella prima frazione a seguito delle proteste conseguenti la lunga serie di falli (13 nei primi minuti di gioco) fischiati dalla direzione arbitrale ai danni del Valbelluna. I ragazzi rimasti soli in campo hanno dovuto trovare una soluzione, con un po’ di fatica recuperando qualche punto e chiudendo il primo quarto sotto di 8.

È nel secondo quarto che i ragazzi dimostrano il loro reale potenziale con un gioco attento chiudono il quarto con un parziale che fa pensare che abbiano trovato il bandolo della matassa.

Ma dopo la pausa lunga i troppi falli accumulati impensieriscono non poco la squadra, che chiude il quarto avanti solo di 2.

Nell’ultima frazione la consueta frenesia di gioco porta i bellunesi a sprecare malamente un sacco di palloni che consentono agli ospiti di rimanere sempre aggrappati alla partita senza però riuscire a ribaltare la gara nonostante i ben 35 punti segnati a cronometro fermo.