Este, 27 aprile 2019

Pall. Redentore Este – VENETA 21 Valbelluna: 91 – 90 (d.t.s.)

Pall. Redentore Este: Valarin, Trimarchi 1, Guarini R. 3, Lazzarin, Scarambone 9, Roin 3, Resente, Ianno 21, Guarini R. 32, Perencin 2, Vascon 20, Zullato (All. Baù, ass. Stecchini)
Tiri da 3: 9 (Ianno 4, Guarini R. 3, Guarini R., Scarambone), T. lib.: 20/32, usciti per 5 falli: nessuno

VENETA 21 Valbelluna: Savaris 9, Ferretto 13, Incarnato 16, De Bona 13, De Toffol 2, Davidoni, Smaniotto 5, Solfa 8, Longo, Cadorin 17, Florian 5, Calzavara (all. Piazza, ass. Brandolin)
Tiri da 3: 11 (Ferretto 3, Cadorin 3, De Bona 3, Savaris, Smaniotto), T. lib.: 14/29, usciti per 5 falli: De Bona

Parziali: 21 – 20, 16 – 23, 20 – 11, 13 – 16, (8 – 8), (13 – 12)

Arbitri: Negrari M. e Dike H.

ll Valbelluna esce sconfitto da Este dopo una maratona lunga oltre due ore e ben due tempi supplementari. Tanti rimpianti per l’esito di questa gara 1 dei playout, in cui la formazione di Piazza ha dato fondo a tutte le proprie energie senza però riuscire a piegare la coriacea formazione locale, guidata da Raffaele Guarini, autore di ben 32 punti e decisivo nel secondo overtime con 7 punti nei cinque minuti finali.

Partenza a razzo del Redentore che scappa subito sul 7 – 0 costringendo coach Piazza a chiamare il primo time out dopo nemmeno 3 minuti di gioco. Il passaggio in panchina fa bene ai bellunesi che riescono immediatamente a ricucire lo strappo grazie alla mano calda di Savaris ed al dinamismo di Incarnato (21 – 20).

Nel secondo quarto il momento migliore per gli ospiti che infilano un parziale di 17 a 1 per effetto delle triple di De Bona e Smaniotto e della precisione a cronometro fermo di Cadorin (22 – 37). Sembra la svolta della partita ma Redentore si ricompatta e con Vascon trova i punti per rientrare tanto da andare negli spogliatoi “appena” sotto di 6 (37 – 43).

L’inerzia è ormai a favore dei padroni di casa che pareggiano inizialmente i conti grazie a Guarini che trova una tripla in apertura e poi quattro canestri di fila per ricucire lo strappo e poi si riportano nuovamente avanti nel punteggio con due triple consecutive di Ianno (57 – 54).

Nel momento di maggiore difficoltà (60 – 54) viene fuori il carattere del Valbelluna. Ferretto trova per due volte consecutive il fondo della retina dai 6 metri e 75 ed Incarnato è abile a sfruttare un gioco da tre punti che riporta avanti i bellunesi. Sembra finita ma ancora Ianno dall’arco e quindi infine Solfa all’interno del pitturato mandano le due squadre all’over time (70 – 70).

Este sembra averne di più e conquista subito un piccolo margine di vantaggio ma Cadorin tiene a galla il Valbelluna impattando nuovamente i conti con due triple consecutive (78 – 78).

Ancora Cadorin e De Bona dalla lunga distanza alimentano le ambizioni di vittoria dei bellunesi che devono però fare i conti con Guarini che con 7 punti negli ultimi cinque minuti indirizza definitivamente la partita, mantenendo il vantaggio del fattore campo (91 – 90).

Ora per il Valbelluna domenica sera al “De Mas” è vietato sbagliare. Servirà una partita di grande carattere e tutto l’apporto ed il sostegno dei propri sostenitori per pareggiare la serie e giocarsi la permanenza in serie D mercoledì sera a Este. Forza ragazzi, forza Valbelluna!