Belluno, 4 ottobre 2019

VENETA 21 Valbelluna – Casier Basket: 84 – 71

VENETA 21 Valbelluna: Dalla Rosa, Cadorin 7, De Bona 36, Incarnato 11, De Cian, Zanivan, Casagrande 4, Longo, Savaris 7, Cima 3, Davidoni, De Toffol 17 (all. Piazza, ass. Brandolin)
Tiri da 3: 11/18, T. lib.: 20/34

Casier: Ricciardi 19, Morandin F. 21, Carniato 2, Cappellazzo P.S., Tonon 2, Caldato 17, Morandin P., Lamon, 2, Rech 3, Cappellazzo N. (All. Baseggio)
Tiri da 3: 8/20, T. lib.: 21/31

Parziali: 13 – 10, 14 – 8, 18 – 23, 39 – 30

Arbitri: Reatto M. e Ventolini M.

Era una bella prova per i ragazzi di Piazza, con un roster che ha subito alcuni cambiamenti: in arrivo dalla neopromossa in serie C Pieve Di Soligo il bellunese Casagrande e da Feltre Damiano Dalla Rosa. In più Piazza può contare anche su Bozzi, mentre non ci saranno più Calzavara, Ferretto, Florian, Smaniotto e Solfa.

Il Valbelluna parte con Casagrande, Savaris, Incarnato, De Toffol e Cadorin e l’inizio è promettente. La palla a due è del Casier, ma il primo a bucare la retina è De Toffol. Casagrande subisce fallo e fa uno su due dalla lunetta e si porta sul 3-2. Per gran parte del quarto, entrambe le squadre non trovano la via del canestro, la costruzione del gioco è buona ma priva di efficacia offensiva. De Bona e De Toffol, poi, provano l’allungo, ma gli avversari non mollano. Il primo quarto termina 13-10 per il Valbelluna.

De Bona apre il quarto con una tripla che da il massimo vantaggio (+6) ai bellunesi. I padroni di casa giocano bene portandosi anche sul +12, ma concedono troppi rimbalzi offensivi che tengono accese le speranze dei trevigiani. Coach Piazza utilizza le giuste rotazioni per provare a tenere alta l’intensità. Cadorin e De Toffol da 3 si riportano sul +8. Incarnato conquista due tiri liberi con 9 decimi da giocare, fa 1 su 2 e chiude il quarto a +9.

Casier torna dal riposo lungo con una spiccata intensità. Morandin ruba palla e segna da 3. De Toffol gli risponde, ma lo stesso Morandin trova un filotto di 3 triple consecutive che mettono paura al Valbelluna.

De Bona e De Toffol tengono a galla i bellunesi, la partita comincia a diventare nervosa, entrambe le squadre sono in bonus dopo 4 minuti giocati. Piazza sul -4 chiama il minuto di sosta per scuotere i suoi. L’inerzia però non cambia e il Valbelluna chiude il quarto sul +4, con molta fatica.

Savaris da ossigeno puro ai bellunesi, con due pregevoli giocate individuali da 2 e da 3, regala il +8.

I trevigiani però non restano a guardare e con Morandin, Riccardi e Caldato riescono a rimanere ad una distanza pericolosa. De Bona mette due triple consecutive e porta il Valbelluna a +9 con 4 da giocare. Savaris in step back stupisce ancora il De Mas e lancia la fuga ai Bellunesi che arrivano anche a +14 con 3 minuti da giocare. Le fasi finali però sono concitate, il Valbelluna non chiude l’incontro, concedendo facili soluzioni agli avversari che arrivano anche a-6. Longo fa suo un rimbalzo importante in difesa e De Bona in serata di grazia (36 punti alla fine per lui) chiude il match dalla lunga distanza. Il Valbelluna vince meritatamente la prima di campionato 84-71.

Venerdì si torna in campo per la seconda giornata. Il Valbelluna sarà alle 21 in trasferta a Quarto d’Altino, sul campo della Polisportiva Annia.