Breda di Piave, 25 gennaio 2020

U.S. Wellfit – Valbelluna Basket: 69 – 63

Parziali: 12 – 20, 15 – 8, 20 -1 4, 22 – 21

Valbelluna Basket: Livan, De Pisi 12, Centelleghe, Bicja , Rizzo 4, Feltrin 11, De Zaiacomo 3, Tazzara 3, Cervati 12, Campanini 9, Mezzacasa 9, Nicolao (all.Lucchetta, ass. Rizzo)

Il Valbelluna parte bene e nel primo quarto è padrone del campo con buone realizzazioni e in difesa ben chiuso ed attento. Ma poi tutto si chiude qui e nei successivi periodi saranno sempre gli avversari ad avere la meglio.

Il secondo quarto proprio non va: la difesa non riesce a contenere e lascia troppi varchi ai padroni di casa che si rimettono in gara e trovano buone conclusioni mentre al Valbelluna non entra più nulla. Alla pausa lunga il vantaggio è tutto perso e solo un punto divide le due formazioni.

Inizia nei peggiori dei modi il Valbelluna che nel terzo quarto va subito sotto e lascia ai padroni di casa prendere un buon vantaggio, incapaci in difesa di chiudere nonostante l’utilizzo della zona che però serve a poco.

Ci ritroviamo ad inizio dell’ultimo quarto sotto 47 a 42 ma ancora non c’è la reazione del Valbelluna. Solamente a metà quarto i ragazzi di Lucchetta decidono di svoltare. Rubiamo alcuni palloni, in difesa concediamo meno e si arriva a pochi secondi dalla fine con un possesso di distacco e una possibile palla in mano quantomeno per il pareggio ma una scelta errata rimette la palla nelle mani degli avversari che segnano facilmente. Non bastano i secondi rimanenti per ribaltare la situazione e la sirena finale sancisce il punteggio di 69 a 63.

Arriva il secondo arresto del Valbelluna in questo campionato contro una formazione certamente all’altezza dei Bellunesi ma che non siamo stati in grado arginare. Anche qualche scelta discutibile non ci ha certamente favorito ma resta comunque il fatto che con un approccio diverso potevamo superare anche questo scoglio.